sfondo
logo AIC Toscana
sostieni AIC

 

FC e AIC

LOGIN



ISCRIVITI Dimenticato la password?
<                                      >
novembre 2019
lunmarmergiovensabdom
010203
04050607080910
11121314151617
18192021222324
252627282930
Provincia di Massa Carrara Zona di Livorno provincia di Grosseto Provincia di Siena provincia di Arezzo Zona Fiorentina Provincia di Prato Provincia di Pistoia Zona Pisana Zona Lucchese Zona della Versilia Zona Empolese

Associazione Italiana Celiachia ONLUS Toscana

via Boncompagno da Signa, 22/C
50058 - Signa (FI)
P.I. 05197480485
C.F. 94062990489
Tel. 055.8732792
Fax 055.8790627
segreteria-regionale@celiachia-toscana.it
facebook

Orario di apertura segreteria:
dal lunedì al venerdì 9.00-17.00

28/10/2019

ANSA - "Celiachia, nanoparticella contenente glutine ferma malattia?"

http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2019/10/23/celiachia-nanoparticella-contenente-glutine-ferma-malattia_0fce5719-54ce-452d-b40e-7e64bd484e56.html

Condividiamo con voi la posizione ufficiale

del nostro Comitato Scientifico 

 

 

Lo studio oggetto di attenzione da parte dei media è ancora molto preliminare. Si coglie l’occasione per ricordare che la dieta senza glutine condotta in modo rigoroso e per tutta la vita costituisce al momento l’unica terapia valida e confermata. Quello delle terapie alternative alla dieta è un tema molto seguito da AIC ed è stato tra gli argomenti trattati al nostro ultimo Convegno Internazionale 2019 a Milano. Di seguito il link del sito ufficiale del Convegno Annuale AIC da cui è possibile scaricare gli Atti Congressuali: http://convegnoscientificoaic.celiachia.it/page/it/home.php  

Vi preghiamo di fare riferimento a questa risposta per ogni quesito in merito e di adeguare eventuali contenuti destinati ai vostri canali di comunicazione (sito web, social, newsletter etc)

Come sapete, AIC segue con grande attenzione e fiducia lo sviluppo della ricerca sulle terapie alternative alla dieta ma si impegna a diffondere in ogni canale, soprattutto social, solo consolidate verità scientifiche, in tempi in cui proprio la rete, per la moltitudine di utenti che vi accedono a vario titolo e con diversi obiettivi, veicola pseudo verità e falsità scientifiche in molti campi con frequenza allarmante e con il rischio di nuocere agli utenti non consapevoli. Pertanto, se da una parte promuoviamo la ricerca scientifica con impegno costante e con concrete e tangibili azioni come il finanziamento e gli eventi congressuali, dall’altro dobbiamo essere sempre cauti, sebbene aperti e interessati, a ogni nuovo passo verso la conoscenza.

Certo della vostra condivisione, porgo cordiali saluti,

Il Presidente AIC

Giuseppe Di Fabio



pagina aggiornata il 11/11/2019