sfondo
logo AIC Toscana
sostieni AIC

 

FC e AIC

LOGIN



ISCRIVITI Dimenticato la password?
<                                      >
ottobre 2020
lunmarmergiovensabdom
01020304
05060708091011
12131415161718
19202122232425
262728293031
Provincia di Massa Carrara Zona di Livorno provincia di Grosseto Provincia di Siena provincia di Arezzo Zona Fiorentina Provincia di Prato Provincia di Pistoia Zona Pisana Zona Lucchese Zona della Versilia Zona Empolese

AIC Associazione Italiana Celiachia Toscana APS

via Boncompagno da Signa, 22/C
50058 - Signa (FI)
P.I. 05197480485
C.F. 94062990489
Codice univoco SDI: KPVSHHS
Tel. 055.8732792
Fax 055.8790627
segreteria-regionale@celiachia-toscana.it
facebook   youtube

QR code

ORARIO SEGRETERIA:
dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 17.00

18/03/2020

Coronavirus, prorogati di un mese i buoni elettronici celiachia di marzo

Avranno validitÓ anche nel mese di aprile. In Toscana sono 20.000 i pazienti celiaci

Dopo un intenso lavoro di stamani tra AIC Toscana e la Regione Toscana, l'Assessore alla salute Stefania Saccardi ha emesso il seguente comunicato.

 

Buoni elettronici per i celiaci prorogati di un mese. Per limitare al massimo gli spostamenti della popolazione, ma comprendendo anche la necessità di dover andare incontro nel miglior modo possibile alle esigenze di tutti i pazienti toscani, l’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi, in collaborazione con il settore Sanità digitale e innovazione, oltre al servizio di invio della ricetta elettronica per sms, ha disposto la proroga automatica della scadenza dei buoni elettronici del mese di marzo, per tutti i soggetti toscani affetti da celiachia.

Pertanto il credito residuo, non ancora utilizzato, alla scadenza del periodo di validità del buono elettronico di ogni paziente, che risulta presente sul sistema elettronico regionale di dematerializzazione buoni celiachia, verrà automaticamente reso disponibile sul budget mensile del mese di aprile.

“Nulla cambia - afferma l’assessore Saccardi - per gli oltre 20.000 pazienti toscani, nelle modalità di fruizione del sistema, avviato nel giugno del 2019, e attualmente in funzione presso tutta la grande distribuzione, le farmacie e tutti gli esercizi convenzionati, che ricordiamo, sono oltre 1.000 su tutto il territorio regionale”.

“Il recupero in questione, - fa sapere il settore Sanità digitale dell'assessorato - “verrà automaticamente applicato in maniera retroattiva a partire dall'11 marzo 2020, data in cui il Decreto #IoRestoaCasa, ha imposto su tutto il territorio nazionale la limitazione agli spostamenti. La visibilità del residuo recuperato avverrà tecnicamente, per ogni paziente celiaco, a partire dal 30 marzo 2020”.

 

 



pagina aggiornata il 31/03/2020